loading
Dove è meglio posizionare il portasciugamani in bagno Dove è meglio posizionare il portasciugamani in bagno

Dove è meglio posizionare il portasciugamani in bagno

16/04/2020

Non solo sanitari, ceramiche, rubinetteria e mobili, ma anche accessori bagno scelti con gusto e ben coordinati fanno oggi del locale di servizio una vera e propria stanza.

 

I bagni delle case moderne hanno però dimensioni sempre più ridotte, per cui, per poter essere utilizzati davvero in maniera pratica e funzionale, ogni cosa deve essere al posto giusto.

Gli accessori, ad esempio, devono essere collocati in maniera ergonomica, in modo da poter essere raggiunti facilmente e utilizzati in modo funzionale.

Numerosi sono gli accessori che in genere troviamo in bagno, tra cui:

  • portasciugamani
  • portasapone o dispenser
  • portaspazzolini
  • portarotolo
  • scopino
  • gancio per accappatoio
  • mensole per la doccia
  • cesto per i panni sporchi.

In questo articolo vi suggerisco come posizionare correttamente quelli di uso più frequente, considerando che oggi è possibile anche acquistare delle piantane comprendenti più accessori.

Queste ultime vanno naturalmente collocate in una posizione intermedia tra i vari sanitari, in modo da poter utilizzare gli accessori da più punti diversi.

Accessori bagno: dove posizionare il portasciugamani

Il portasciugamani è l’accessorio su cui viene poggiato l’asciugamano ripiegato. In genere, in bagno bisogna disporne almeno tre perché questo è il numero di asciugamani che compone il set da bagno:

  • uno grande per la doccia
  • uno medio per viso e mani
  • uno piccolo per il bidet.

I più diffusi sono quelli fissati a parete con tasselli e viti e possono essere di diverse tipologie:

  • a barra, disponibili in varie lunghezze
  • a gancio, più essenziali
  • ad anello.

Vanno fissati in modo corretto, per renderli solidi nel tempo e, in presenza di piastrelle, è preferibile forare i punti d’incrocio tra queste per evitare di rovinare il rivestimento.

La posizione prescelta sarà quella vicina al rispettivo sanitario e l’altezza cambierà, naturalmente, a seconda del tipo di asciugamano. Ad esempio, il portasciugamani da mettere accanto alla doccia o alla vasca da bagno dovrà essere posto a un’altezza di almeno 120 cm, per evitare che il telo grande tocchi per terra.

Nel caso di lavabi da appoggio o da incasso, invece, la barra potrà essere fissata direttamente al mobile o alla struttura in muratura di sostegno. In commercio esistono anche mobili con il portasciugamani integrato.

In alternativa, si vanno diffondendo oggi i portasciugamani da terra con più bracci ruotabili a 360 gradi, disponibili fino al numero di cinque.

Tuttavia, la posizione della piantana è unica e fissa e deve essere tale da consentire che gli asciugamani possano essere presi comodamente da ogni sanitario.

Inoltre, l’appoggio a terra può risultare scomodo in caso di pulizie perché ogni volta l’accessorio dovrà essere spostato.