loading
Cos' la piletta di scarico del lavandino e come sostituirla Cos' la piletta di scarico del lavandino e come sostituirla

Cos' la piletta di scarico del lavandino e come sostituirla

11/02/2019

La piletta di scarico una ghiera in metallo che unisce il lavandino al sifone e che protegge lo scarico da ogni sorta di detrito.

La piletta di scarico  è una ghiera in metallo che unisce il lavandino al sifone e che protegge lo scarico da ogni sorta di detrito.

Le tipologie di pilette di scarico 

Esistono due tipologie di piletta: 

- quella con attacco universale

- quella di tipo click-clack

Le prime, quelle universali, come fa intuire già il nome, sono la soluzione ideale per tutti i tipi di lavandini e bidet, a prescindere che essi siano in acrilico o ceramica, inoltre l’utilizzo di queste pilette, perfettamente compatibili, è particolarmente indicato per i sanitari più moderni privi di troppo pieno (cioè di quel tipico buco che di solito è presente nei lavabi e che serve a far defluire l’acqua in eccesso nei casi in cui sia stato raggiunto un certo livello, allo scopo di evitare delle fastidiose fuoriuscite). 

Le seconde, quelle click-clack, hanno come caratteristica principale l’apertura e la chiusura manuale, a pressione. Serve un click per chiudere e un clack per aprire. 

In commercio esiste poi anche un altro tipo: si tratta della piletta a scarico libero: essa lascia sempre defluire l'acqua e non permette di mai riempire il lavandino. Si tratta di un modello particolarmente indicato soprattutto per cucine dei ristoranti, per negozi e, più in generale, un po’ per tutti i tipi di esercizi commerciali.

Come scegliere la piletta di scarico giusta?

Alla luce di quanto detto sopra, con una panoramica tra i vari modelli di pilette di scarico, cerchiamo di capire ora come muoverci per scegliere il modello più adatto. Iniziamo col dire che non esiste una regola precisa e categorica perché molto dipende dalle esigenze che ognuno può avere. Pertanto, ogni caso diventa specifico. In linea generale è però comunque possibile dare alcuni suggerimenti utili. Ad esempio se hai necessità di tappare lo scarico del lavandino per lavare qualcosa mettendolo a bagno, allora ti converrà optare per una piletta click clack. Se cerchi, invece, una piletta per la tua doccia, allora non avere dubbi: opta per la piletta a scarico libero perché rappresenta la soluzione ideale per questo caso specifico, visto che l'acqua deve sempre defluire nello scarico. Le dimensioni in questi casi sono standard (ovvero con diametro di 90 mm ed è possibile acquistarle con copertura in acciaio inox cromato o con tappo in ceramica, disponibile in varie finiture.)

La manutenzione della piletta di scarico

Abbiamo brevemente analizzato i diversi prototipi di piletta di scarico nonché fatto cenno all’importanza di questo sistema. E' fondamentale sottoporre la nostra piletta ad ordinaria manutenzione, onde evitare il suo deterioramento. Ma se ciò dovesse avvenire, come fare ad accorgerci se la nostra piletta è ormai da gettar via?

Spesso a formarsi è una patina grassa  intorno ai bordi che rende la ghiera pressoché inutilizzabile ed igienicamente fastidiosa. 

A volte capita che tale pezzo possa perdere la sua cromatura o che possa presentare delle filature sulla sua superficie, problemi che si presentano inevitabilmente con il passare del tempo. Per risolvere questi inconvenienti è possibile effettuare un intervento di sostituzione della piletta di scarico di un lavabo, se non è possibile pulirla con alcuni prodotti specifici ed è in uno stato di deterioramento piuttosto grave.  

Come sostituire la piletta di scarico?

Innanzitutto procuratevi  gli attrezzi giusti per compiere il lavoro, assicurandovi che ogni componente sia adatto e della misura giusta, se non doveste disporre del materiale necessario potrete acquistarlo in qualsiasi ferramenta. Anche la nuova piletta potrà essere acquistata in qualsiasi negozio di materiale edile o di elementi per il bagno.

Quindi per prima cosa estraete il tappo di chiusura della piletta di scarico da sostituire. Con un giravite, svitate il dado a due fori che lega l'asta orizzontale con il saliscendi del miscelatore, dopodiché allentate il dado che collega la stessa asta alla piletta di scarico. Arrivati a questo punto smontato il sifone di scarico dalla filettatura collocata alla base della piletta del lavabo. Una volta liberata la piletta da ogni possibile collegamento, provvedete a rimuoverla dalla vaschetta del lavabo. Inserendo il giravite in uno dei fori interni della piletta superiore svitate con una chiave a pappagallo la parte inferiore, dopodiché fate lo stesso con il buco del lavabo dove si trovava la piletta che andrete a sostituire. Prendete la nuova piletta di scarico e svitate le due parti collegate tra di loro.

Spalmate con il dito una grossa quantità di pasta verde sulla circonferenza della piletta inferiore e poggiatevi sopra la guarnizione "B". Questo servirà per isolare correttamente la giunzione ed evitare possibili perdite d'acqua. Fatto ciò, posizionate la guarnizione nella parte inferiore del foro del lavabo. Con l'altra mano inserite la piletta superiore con la guarnizione "A" nel foro superiore del lavabo e avvitate i due pezzi presenti. Con un giravite nel foro interno tenete ferma la piletta superiore mentre avvitate quella inferiore con una chiave a pappagallo. Quando la piletta sarà ben stretta e con il dado dell'asta rivolto verso il muro, provvedete a ricollegare il sifone di scarico alla filettatura alla base, dopodiché avvitate i due pezzi.

A questo punto inserite nuovamente la precedente asta tolta dalla piletta di scarico nel dado doppio per collegare il saliscendi. Una volta posizionata l'asta regolatela adeguatamente. Questo passaggio risulta molto utile per far si che il tappo del lavabo si apra e chiuda perfettamente. Riempite la vaschetta d'acqua e fate scaricare velocemente il tutto per capire se la sostituzione è andata a buon fine. Controllate attentamente che non ci siano eventuali perdite sia nel collegamento al sifone, sia nella giunzione della piletta. A lavoro ultimato, utilizzate un giravite per svitare il perno del nuovo tappo fino a raggiungere le misure di apertura da voi desiderate. A questo punto il lavabo sarà pronto per essere utilizzato nuovamente ed avrà acquisito un aspetto più nuovo e molto più gradevole.